Sono un'artista "fai-da-te", versata sia nel  disegno che nella comunicazione linguistica. Le circostanze mi hanno portato a privilegiare la scrittura permettendomi di dedicarmi alla pittura solo in un secondo tempo anche se ho sempre tenuto la matita in mano fin dai primi anni di vita.

      Devo alla mia professione di insegnante l'aver intrapreso il linguaggio del fumetto: cercavo dei racconti adatti ad un bambino sordomuto e, non trovandone, ho cominciato a fabbricarli da me scoprendo via via quanto mi fosse congeniale questa forma espressiva.

     Un altro linguaggio nel quale ho sperimentato più ruoli è quello teatrale, né deve meravigliare che la stessa persona sia l'autrice di un dramma e di una band dessiné perché entrambi i linguaggi fanno uso della rappresentazione.

      Da alcuni anni ho ripreso a studiare l'illustrazione e la pittura a olio sia attraverso il ritratto e la copia dal vero sia attraverso la copia di alcuni classici dell'arte.

      In campo letterario ho invece scritto numerose piéces teatrali mettendole anche in scena; ho scritto inoltre racconti in prosa ed in versi ed alcuni romanzi, l'ultimo dei quali, L'ETICA DELLE FORMICHE, è stato dato alle stampe nel 2014 per i tipi della PhotoCity Editrice di Pozzuoli (Na).

   Sfogliando le pagine del sito potrete avere un'idea più concreta della mia produzione.

   Dunque, buona lettura!

 

Albertina Giuliana Alberti